I VINI

Scavigna Vigna Garrone

Il nome Scavigna deriva dal greco σκαπτω ( scavare, zappare) e οινη ης ( vite) e significa "zona ove si scava il terreno per coltivare la vite".
Prendere in mano una bottiglia di Garrone denota uno stato d'animo. L'uomo si predispone ad ascoltare e ad ascoltarsi sorseggiando questo rosso di carattere, corposo che induce alla meditazione. L'ambiente, gli amici, saranno quelli giusti capaci di condividere un'atmosfera complice, fatta di confidenze, sorrisi, voglia di distensione. La pausa giusta nella quotidianità per imparare ad apprezzare la vita.

SCAVIGNA VIGNA GARRONE DOC ROSSO

Tipo di suolo:

Argilloso-calcareo.

Vitigni:*

Aglianico 60%
Magliocco 20%
Nerello Cappuccio 10%
Cabernet Franc 5%
Cabernet Sauvignon & Merlot 5%.

Forma di allevamento:

Filari a Guyot doppio e Cordone Speronato

Ceppi per ettaro:

9.000.

Resa per ceppo:

0,8 Kg.

Fermentazione:

In acciaio inox.

Maturazione:

In barriques per otto mesi.

Affinamento:

In bottiglia per sei mesi.

Confezione:

Bottiglia da 75 cl.

* DM 17.10.1994 - G.U. 251 - 26.10.1994 - Modifica DM 12.05.1995 - G.U. 124 - 30.05.1995 - Modifica DM 23.11.2011 - G.U. 284 - 06.12.2011 (S. O. n. 252) - Modifica DM 30.11.2011 Pubblicato sul sito ufficiale del Mipaaf Sezione Qualità e Sicurezza - Vini DOP e IGP -Aglianico: fino ad un massimo del 60%; Magliocco: fino ad un massimo del 20%; Marcigliana Nera: fino ad un massimo del 20%; possono concorrere altri vitigni a bacca nera, idonei alla coltivazione nella Regione Calabria, fino al massimo del 45%.